Instagram Analytics: guida per l’uso

No Comments

Vuoi ottenere il massimo dal tuo account Instagram ma fai ancora a cazzotti con gli Analytics?

Sappi che da oggi non sei più solo! Gli Instagram Analytics sono fondamentali per comprendere la demografia del tuo pubblico, per ottimizzare i contenuti della tua strategia editoriale e per valutare le performance complessive del tuo account.

Ma tutte le metriche che troviamo possono confonderci, quindi è importante sapere bene dove andare a cercare.
In questa piccola guida agli Instagram Analytics ti mostreremo cosa significa ciascuna metrica e come puoi utilizzare i dati per migliorare i tuoi contenuti.

Perché gli Instagram Analytics sono importanti?

Immergerti nei dati del tuo account Instagram è di più che scoprire quali foto o video stanno ottenendo risultati migliori.

Si tratta di capire realmente come sta performando una tipologia di contenuto monitorando le key performance indicator nel tempo, da cui trarre le proprie conclusioni per sviluppare una solida strategia per Instagram.

Dovresti quindi sapere non solo come funziona un contenuto rispetto ad un altro, ma anche come particolare contenuti possono andare in contrasto tra loro.

Ad esempio, se stai gestendo un account Instagram per un e-commerce, puoi fare analisi su come le diverse foto dei prodotti stanno performando a seconda dello sfondo (potrebbe essere su bianco, su sfondo scuro, oppure ambientata).
Utilizzando dati di engagement come i mi piace, i commenti o i click, puoi sapere quale tipo di forma fa riscuotere maggiore successo al prodotto e, da qui, capire cosa pubblicare in futuro.

Se scoprirai che il tuo pubblico è più interessato ai contenuti di prodotto, potresti chiedere all’azienda di investire di più in still life.
A prescindere dalla categoria merceologica che stai trattando su Instagram, approfondendo le tue analisi potrai comprendere i desideri del pubblico, migliorare i contenuti e, in ultima analisi, aumentare il traffico e le vendite!

Come comprendere il tuo pubblico attraverso gli Instagram Analytics

Prima di indagare sulle prestazioni dei contenuti e di comprendere veramente perché alcuni contenuti superano altri, è importante iniziare con un’analisi demografica della tua audience.
Sapere dove vive il tuo pubblico, quanti anni ha e quanto interagiscono con i tuoi contenuti influenza anche i più piccoli cambiamenti della tua strategia.
Fortunatamente, se hai un account aziendale, puoi scoprire queste informazioni cliccando sul grafico a barre in alto a destra del tuo profilo Instagram:

Instagram-analytics

Genere e fascia d’età

Nella parte superiore, Instagram offre informazioni demografiche fondamentali sul tuo pubblico, inclusi il genere e l’età. Non solo è semplicemente bello sapere con chi stai parlando tutti i giorni, ma puoi utilizzare questa ripartizione per regolare i tipi di contenuti pubblicati e il quando. Ad esempio, se il tuo pubblico è più giovane, puoi pubblicare più frequentemente in base alla frequenza di utilizzo dello smartphone o puoi provare a fare riferimento a qualcosa che si avvicini ai loro interessi, piuttosto che pubblicare contenuti strettamente informativi.

Luoghi più popolari

Come per i grafici di genere e fascia di età, conoscere la geolocalizzazione del tuo pubblico può aiutarti a migliorare il tuo programma di pubblicazione e il contenuto stesso. Visualizzando quali sono le città principali, puoi anche sapere quali sono i fuso orario dei tuoi utenti, questo ti aiuterà a trovare il momento migliore per postare su Instagram.

Ore vs Giorni

Al di là della demografica del pubblico, Instagram offre anche informazioni su quando il pubblico è più coinvolto dai tuoi contenuti. Questi dati sono particolarmente utili per determinare l’ora e il giorno in cui si ottiene il massimo engagament.

Qual è la differenza tra impression, reach ed engagement negli Instagram Analytics?

Ora che sei pronto a immergerti negli Instagram Analytics e fare una incredibile strategia editoriale per Instagram, è il momento di conoscere ogni metrica. Una metrica potrebbe essere migliore di un’altra per la tua attività, ma prima di determinarlo hai bisogno di conoscerle.

Impression: sono il numero totale di volte in cui è stata visualizzata la tua foto, il tuo video o la tua storia. Questo numero include gli utenti che scorrono il loro feed e fanno click sul profilo per visualizzare una foto o per che visualizzano il contenuto nel loro feed, facendo clic sul profilo aziendale per visualizzare una foto o direttamente tramite un DM di Instagram.

Reach: mostra anche il numero totale di viste, ma piuttosto che calcolarlo in maniera totale, lo limita alle visite univoche degli utenti. Su Instagram, queste due metriche saranno probabilmente molto simili a causa della mancanza del tasto “condividi” in piattaforma.

Engagement: è il numero totale di account unici che hanno gradito, commentato e salvato una particolare foto o video. Tieni presente che non conteggerà più commenti dallo stesso utente, che potrebbe succedere nel caso di concorsi in cui gli utenti tendono a pubblicare più volte per aumentare le loro possibilità.

Engagement Rate: è la percentuale di follower o di visualizzatori che vengono coinvolti dai tuoi messaggi. In genere, se vuoi calcolare il tuo tasso medio di engagement rate per Instagram, dividi il numero di mi piace e commenti con il numero di follower per ottenere un rapporto percentuale.

Crescita fan: l’applicazione consente di sapere in maniera nativa quanti nuovi seguaci hai acquisito in una settimana, ma non ti consente di visualizzare la tua crescita nel tempo. La crescita dei follower indica la quantità di utenti che hanno iniziato a seguirti (o hanno smesso), per capire lo stato di salute del tuo account.

Distinguere le metriche per foto, video e Instagram Stories

Generalmente molte metriche sono calcolate allo stesso modo se si parla di foto, video o Instagram Stories, ma ciò non significa che devi necessariamente confrontare un tipo di contenuto con un altro. L’esperienza dell’utente con ogni tipo di contenuto è diversa e così dovrebbe essere il tuo approccio per analizzare le prestazioni dei tuoi contenuti.

Foto vs Video

Sia le foto che i video appaiono sul feed dell’utente, quello che cambia è il modo in cui un utente interagisce con ogni tipo di contenuto, e questo influenza direttamente le prestazioni.

Pensaci: mentre stai scorrendo il feed di Instagram puoi stabilire immediatamente se ti piace una foto o meno; con i video invece devi concederti un momento in più per guardarne almeno una parte e per vedere se ti interessa. Questa differenza nell’esperienza dell’utente è esattamente il motivo per cui si tende a ricevere meno mi piace ai video, rispetto alle fotografie.

Quindi per stabilire se un video ha avuto successo o meno devi prestare attenzione alle views. Ora, le views sono calcolate in modo diverso da piattaforma a piattaforma, ma su Instagram una view viene conteggiata dopo 3 secondi ed è la stessa se il video dura 30 secondi, se è un Boomerang o un video Hyperlapse.

Instagram Stories

Rispetto ai video e alle foto, le Instagram Stories richiedono un engagement più attivo da parte degli utenti. Un utente può guardare la storia nella parte superiore del feed per essere coinvolto dal tuo contenuto e da qui potrà guardarlo a pieno, fermarsi o saltare completamente le Stories. Così, oltre alle impression e alla reach, puoi anche scoprire le uscite e le risposte delle tue storie.

Instagram-Stories-Analytics

Exit

Le uscite sono il numero di volte in cui un utente ha saltato la tua storia. Naturalmente, questa non è sempre una cosa negativa: potrebbe significare che la tua Storia è stata conclusa e che l’utente è passato alla successiva Storia nel feed o,  se avevi inserito un link, hanno deciso di navigare. Tuttavia, questa metrica può essere incredibilmente diretta e mostrare dove nella tua Storia complessiva è necessario migliorare.

Risposte

Simile alle impression per foto e video, le risposte sono il numero di volte in cui un utente ha risposto direttamente a una parte della tua storia. Ma, a differenza dei commenti su una foto o un video, queste risposte finiscono nella tua casella inbox e non vengono pubblicate.

Seleziona le KPI per la tua Instagram Strategy

Ora che hai familiarità con tutte le diverse metriche offerte dagli Instagram Analytics e da altri strumenti gratuiti per l’analisi del tuo account Instagram, è ora di passare oltre e determinare i principali indicatori di performance (KPI).
KPI è la metrica selezionata che misura in modo specifico il successo del tuo contenuto o della campagna.
Come determinerai i tuoi KPI dipenderà dai tuoi obiettivi aziendali e da ciò che desideri ottenere con Instagram.

Se la tua attività ha un forte successo sulla community, puoi guardare all’engagement come KPI per i tuoi contenuti.
Oppure, se stai facendo un contest e richiedi di commentare per partecipare, puoi guardare ai commenti come KPI.
Potresti quindi utilizzare questa metrica come un modo per confrontare il successo dei tuoi concorsi da questo momento in poi, vedendo quale ha ottenuto il maggior numero di commenti.

Qualunque siano i tuoi KPI, idealmente dovresti concentrarti su quelli determinanti per la creazione dei contenuti e selezionarne altri in base a ogni campagna. Tutto dipende dai tuoi obiettivi aziendali.

Come utilizzare gli Instagram Analytics per migliorare la tua strategia editoriale

Armati delle tue conoscenza sulle diverse metriche e dei tuoi KPI per essere pronto a migliorare i tuoi contenuti.
E, se da un lato potresti essere tentato di prendere singoli pezzi di contenuti e dichiararli un successo o un fallimento basandoti su una singola KPI, è fondamentale guardare i modelli generali e apprendere da questi.

Nel momento in cui ci si avvicina agli Instagram Analytics, la cosa più importante da tenere a mente è che i dati sono direzionali e non sono mai del tutto totali.

Trattare le metriche come la risposta alla gestione del tuo account Instagram può soffocare la tua creatività.
Utilizza questi numeri invece come un modo per confermare ciò che la tua intuizione ti dice o per guidare la tua prossima mossa.

Quindi esamina KPI diversi, gioca con la tua strategia editoriale e scoprine i limiti. Potresti essere sorpreso dal vedere cosa sta funzionando.

Se hai bisogno di aiuto non esitare a contattarci qui.

Fonte: Leevia

A proposito di IWG

Offriamo servizi SEO professionali che aiutano a migliorare il posizionamentodei siti nei risultati delle ricerche organiche sia di Google che degli altri principali motori di ricerca. Il nostro obiettivo è quello di lottare sempre per la più alta classifica, anche quando la partita si gioca su parole chiave molto competitive.

Analisi SEO Gratuita per il tuo Sito Web

Il nostro team è pronto ad esaminare gli aspetti SEO del tuo sito Web, fornire alcuni consigli per aiutarvi a incrementare il traffico, i contatti massimizzarericavati.

Registrati alla newsletter!

News dal blog

Vedi tutti i post